Velferd
Il fumo in gravidanza penalizza la salute del bambino

Dal sito www.sanitanews.it

Smettere di fumare appena la gravidanza viene confermata porta a far nascere bambini con uno sviluppo simile a quelli delle non fumatrici. Lo afferma una ricerca presentata al meeting della European Society of Human Reproduction and Embryology su oltre 50mila mamme. Il basso peso alla nascita è il principale effetto del fumo durante la gravidanza, insieme al parto prematuro e a problemi genetici. I ricercatori del Southampton medical centre hanno analizzato i dati delle gravidanze seguite tra il 2002 e il 2010, dividendo le donne in sette gruppi: non fumatrici da più di un anno, non fumatrici da meno di un anno, non fumatrici dal giorno della conferma della gravidanza, fumatrici moderate, medie (tra 10 e 20 sigarette al giorno) e forti. "Non solo i bambini nati da chi ha smesso di fumare in gravidanza hanno un peso maggiore di quelli di chi continua a fumare - hanno sottolineato gli esperti - ma questo è anche praticamente uguale a quello dei figli di non fumatrici". Secondo gli autori della ricerca molte donne non smettono perchè pensano che non sia un male avere un bimbo più piccolo alla nascita. "Ma questo non è vero - hanno concluso - perchè il basso peso è associato a una serie di patologie anche gravi".

Commenta questo post

Nome
Email
Sito Web

Commenti

Nessun commento in elenco